motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

SALDO IMU – TASI 2018

notizia pubblicata in data : mercoledì 14 novembre 2018

SALDO IMU – TASI 2018

 

TASI

ESENZIONE PAGAMENTO ABITAZIONI PRINCIPALI
Si comunica che l’art. 1, comma 14 della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 ha esentato dalla TASI le unità immobiliari destinate ad abitazione principale (ad eccezione di quelle classificate nelle categorie A/1, A/8 e A/9) ed una pertinenza classificata nelle categorie catastali C/2 - C/6 - C/7

Risultano pertanto soggette solo le seguenti abitazioni (C.C. n. 15 del 12/03/2018)
• 2 per mille per abitazione principale di categoria catastale A/1, A/8, A/9 ed una pertinenza classificata nelle categorie catastali C/2, C/6 o C/7

 

IMU

Aliquote (C.C. n. 15 del 12/03/2018):
• 10,6 per mille per tutti i fabbricati (escluse le abitazioni principali e relative pertinenze, una per categoria), incluse le abitazioni principali di categoria A/1, A/8 o A/9 e relative pertinenze, aree edificabili, terreni
• 4 per mille per abitazione principale di categoria catastale A/1, A/8, A/9 ed una pertinenza classificata nelle categorie catastali C/2, C/6 o C/7 – detrazione Euro 200,00

IMU SU IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO GRATUITO:
E’ stabilita dalla legge la riduzione del 50% della base imponibile per le unità immobiliari (escluse le categorie  A/1, A/8 e A/9) concesse in comodato gratuito ai parenti di primo grado (genitore/figlio o figlio/genitore) alle seguenti condizioni:
- il comodante deve risiedere anagraficamente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;
- l’unità immobiliare deve essere utilizzata dal comodatario come propria abitazione principale;
- oltre all’immobile concesso in comodato e quello destinato a propria abitazione principale (che non deve rientrare nelle categorie catastali A/1 A/8 A/9), il comodante non deve possedere altri immobili in Italia;
- il contratto di comodato deve essere redatto in forma scritta o verbale e registrato obbligatoriamente all’Agenzia delle Entrate.
La sussistenza dei suddetti requisiti deve essere attestata mediante presentazione di dichiarazione IMU. Tale agevolazione può essere estesa al massimo ad una pertinenza dell’immobile adibito ad abitazione principale così come definita ai fini IMU.
IMU SU IMMOBILI IN LOCAZIONE A CONTRATTO CONCORDATO
E’ stabilita dalla legge una riduzione al 75% dell’aliquota deliberata dal Comune pari al 10,6 per mille sugli immobili locati ai sensi della Legge n. 431/1998. Anche in tal caso è necessario presentare apposita dichiarazione.
 
MODALITA’ di VERSAMENTO dell’ ACCONTO entro il 17/12/2018:

I versamenti dovranno essere effettuati con modello F24, utilizzabile in Banca - Posta o tramite web.
Compilare la sezione “SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI “nello spazio “codice ente/codice comune” indicare il codice catastale F100 (per Melegnano) ed in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati” utilizzare il seguente codice:
• Fabbricati di tutte le categorie catastali (esclusi fabbricati gruppo catastale D): l’imposta calcolata sugli immobili assoggettati all’aliquota dello 10,6‰ deve essere versata solo al Comune col codice tributo 3918;
• Categoria catastale D: l’imposta calcolata sugli immobili assoggettati all’aliquota dello 7,6‰ deve essere versata allo Stato con il codice tributo 3925, mentre la restante parte 3,0‰ dovrà essere versata al Comune con il codice tributo 3930;
• Aree fabbricabili: l’imposta calcolata con l’aliquota dello 10,6‰ deve essere versata solo al Comune col codice tributo 3916;
• Terreni: l’imposta calcolata con l’aliquota dello 10,6‰ deve essere versata solo al Comune col codice tributo 3914;
  
Nel caso in cui l’importo annuo risulti inferiore ad € 10,00 per contribuente, non è dovuto alcun versamento.
-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-
SUL SITO DEL COMUNE http://www.comune.melegnano.mi.gov.it è possibile effettuare i calcoli e la stampa dei modelli di versamento secondo le modalità sopra indicate.

Si ricorda che eventuali esenzioni o riduzioni di imposta devono essere oggetto di dichiarazione da presentarsi entro il 30 giugno dell’anno successivo rispetto all’anno in cui si sono verificate tali condizioni. Pertanto entro il 30 giugno 2018 occorreva dichiarare le esenzioni o riduzioni riferite all’anno 2017.

Per ulteriori informazioni contattare l’ufficio tributi:
numeri telefonici 0298208271-279-260, e-mail ufficio.tributi@comune.melegnano.mi.it, oppure consultare il sito www.comune.melegnano.mi.gov.it.


Melegnano, 12/11/2018


  L’ASSESSORE AL BILANCIO 
(Dott. Marco Pietrabissa) 

 

IL CAPO AREA RISORSE ECONOMICHE E FINANZIARIE
(Dott.ssa Lorenza Lubatti)                     

ultima modifica:  14/11/2018
Risultato
  • 3
(122 valutazioni)
Documenti Allegati
Manifesto Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 250 Kb
Calendario Eventi
<< dicembre 2018 <<
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
Piazza Risorgimento,1 - 20077 Melegnano (MI) - telefono: 02-982081 - fax: 02-9837669 - PEC protocollo.melegnano@legalpec.it
Codice Fiscale: 84507510158 - Partita IVA: 01763870159 - Codice univoco ufficio di IPA: UF79H3 - IBAN: IT77X0569633380000010000X68
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2015